FONDAZIONE FERRERO

«Il cuore del mondo Ferrero è qui, nella nostra Fondazione, che ogni giorno vi accoglie con gioia, che ha cura di voi affinché siate solidali e abbiate cura degli altri, che alimenta progetti inediti e sempre sfidanti per la vostra crescita personale, che custodisce il vostro straordinario patrimonio di multiformi esperienze e impareggiabile saggezza perché possiate condividerlo con tutti»                                                           

                                                                                                 Michele Ferrero
                      

Da sempre presieduta dalla signora Maria Franca Ferrero, la Fondazione nasce come Opera Sociale nel 1983 da un’idea del Cavaliere del Lavoro Michele Ferrero che la intitola ai genitori e allo zio, fondatori dell’industria dolciaria.

Nel 1991 viene riconosciuta come Fondazione dal Ministero dell’Interno e, nel 2005, il suo ruolo è sottolineato dal Presidente della Repubblica Italiana che conferisce a Maria Franca Ferrero la medaglia d’oro riservata ai benemeriti della scuola, della cultura e dell’arte.

Nel 1983, Michele Ferrero annunciò la costituzione dell’Opera sociale con queste parole:

«Ho maturato il convincimento che il Gruppo Ferrero avrebbe dovuto compiere uno sforzo umano e finanziario per ringraziare tangibilmente i propri anziani, assicurando loro una struttura che, soddisfacendone sempre ed ovunque le necessità materiali e morali, potesse, nel contempo, costituire un centro di attività vitale e durevole».

Nel 1972, la Famiglia Ferrero consegna i primi premi di anzianità aziendale, a tutti quei dipendenti che hanno prestato la loro opera in azienda per 25 anni continuativi – i primi 25 anni della storia Ferrero. Nascono formalmente allora gli «Anziani Ferrero», una comunità di persone che trova oggi la sua espressione più utile, gratificante e compiuta nella Fondazione Piera Pietro e Giovanni Ferrero.