I fondatori del Gruppo

I fratelli Pietro (1898-1949) e Giovanni Ferrero (1905-1957), fondatori dell’industria dolciaria Ferrero, sono originari di Viaiano, piccola frazione del comune di Farigliano (CN). Nascono in una famiglia di agricoltori e pur mantenendo un forte legame con il territorio e le sue tradizioni, scelgono di impegnarsi in altri ambiti di lavoro, seguendo un progetto creativo e commerciale che li porterà, nel 1946, a fondare il primo nucleo della ditta Ferrero, nel quartiere Vivaro ad Alba. Nell’Italia della ricostruzione, Pietro è il pasticcere che ha l’intuizione di un prodotto dolciario alla portata di tutti, che assume tra le sue materie prime la nocciola, coltivata sulle colline delle Langhe; Giovanni è la personalità commerciale, che investe sugli strumenti e organizza una rete di approvvigionamento e di vendita sempre più estesa.

Contribuisce a rafforzare l’impronta famigliare dell’azienda Piera Cillario (1902-1980), moglie di Pietro Ferrero e sua valida collaboratrice; il loro figlio, Michele, giovanissimo è già al fianco dei genitori e dello zio. Michele Ferrero ha presto dovuto assumere un ruolo sempre più rilevante nel cuore dell’azienda, guidandone l’affermazione in Italia e all’estero, assecondando una personale visione, creativa e popolare insieme, di prodotti unici per essenza e impatto sull’immaginario.