22-11-2013

Cari amici vicini e lontani. L’avventurosa storia della radio

Venerdì 22 novembre 2013, ore 21
Fondazione Ferrero, Alba


Giorgio Simonelli
, in conversazione con i giornalisti Orlando Perera e Roberto Fiori presenterà il suo recente Cari amici vicini e lontani. L’avventurosa storia della radio (Bruno Mondadori, 2013) che ricostruisce il movimentato percorso dei sistemi radiofonici alla ricerca di una collocazione culturale.

Giorgio Simonelli, è professore di Giornalismo radiofonico e televisivo e di Storia della radio e della televisione all’Università Cattolica di Milano.
E’ autore di vari volumi sul linguaggio televisivo e sul cinema, tra i quali Invito al cinema di Hitchcock (Mursia, 1995), Cinema a Natale, da Renoir ai Vanzina (Interlinea, 2008), Speciale TG. La messa è finita (Interlinea, 2012). Collabora inoltre come opinionista al programma televisivo di RaiTre e Rai Educational Tv Talk e la programma radiofonico Mix 24 di Giovanni Minoli su Radio 24 «Il Sole 24 Ore».

Attraverso una periodizzazione in quattro epoche, il professor Simonelli racconta le altrettante trasformazioni del linguaggio radiofonico, della forma culturale della radio, del suo ruolo sociale, dell’atteggiamento del pubblico, anche attraverso la trama di pellicole famosissime come Radio Days di Woody Allen, I Love Radio Rock di Richard Curtis e Radio America di Robert Altman.
Concepita all’inizio non come mezzo di comunicazione di massa, la radio diventa nei primi decenni del Novecento uno strumento in grado di plasmare la cultura e la società. Felicemente promossa a democratico mezzo di intrattenimento domestico grazie ai programmi musicali, alle cronache sportive e alle “riviste”, la radio diventa anche strumento politico di propaganda facendo risuonare i discorsi di Roosevelt e la voce di Mussolini nelle case di tutti i cittadini. Nuovo focolare di aggregazione domestica negli anni Venti e oggetto-feticcio dei movimenti giovanili anni Sessanta, veicolo istituzionale dei bollettini di guerra e irriverente strumento delle burle fantascientifiche di Orson Welles, la radio ha accompagnato i momenti decisivi dell'ultimo secolo e gode ancora di un’insospettabile vitalità.

La conferenza si terrà presso l’auditorium della Fondazione Ferrero di Alba, con ingresso da Strada di mezzo 44. Per partecipare occorre ritirare i biglietti d’ingresso, gratuiti e fino ad esaurimento dei posti, presso:
ALBA: Fondazione Ferrero, via Vivaro 49 - Biblioteca Civica, via V. Emanuele 19 - Enolibreria I Piaceri del Gusto via V. Emanuele 23/A - Libreria Zanoletti via Cavour 5/B.
BRA: Libreria Crocicchio, via F.lli Carando 8.

Per informazioni: 0173 295259 info@fondazioneferrero.it

01-12-2017

Effetto Pensiero. Dove va la filosofia

Effetto Pensiero. Dove va la filosofia

Venerdì 1 dicembre 2017, ore 21 Auditorium Fondazione Ferrero, strada di Mezzo 44, Alba (Cn)

leggi di piu'

26-10-2017

Conferenze mediche della Fondazione Ferrero

Conferenze mediche della Fondazione Ferrero

GIOVEDI’ 26 ottobre, ore 21 Auditorium Fondazione Ferrero, strada di Mezzo 44, Alba (Cn)

leggi di piu'

20-10-2017

Effetto Intelligenza Artificiale. La rivoluzione degli algoritmi

Effetto Intelligenza Artificiale. La rivoluzione degli algoritmi

Venerdì 20 ottobre 2017, ore 21 Auditorium Fondazione Ferrero, strada di Mezzo 44, Alba (Cn)

leggi di piu'

13-10-2017

“Jose e Davide” di Mauro Carrero in concerto alla Fondazione Ferrero di Alba

“Jose e Davide” di Mauro Carrero in concerto alla Fondazione Ferrero di Alba

Venerdì 13 ottobre, alle ore 21, nell’auditorium della Fondazione Ferrero di Alba sarà presentato in concerto il CD-Book

leggi di piu'

15-09-2017

EFFETTO BABY

EFFETTO BABY

Venerdì 15 settembre 2017, ore 21 Auditorium Fondazione Ferrero, strada di Mezzo 44, Alba (Cn)

leggi di piu'

tutti gli appuntamenti

2017

gennaio

febbraio

marzo

aprile

maggio

giugno

luglio

agosto

settembre

ottobre

novembre

dicembre