FUTUR BALLA

Si è chiusa lunedì 27 febbraio 2017 la mostra FuTurBalla, allestita alla Fondazione Ferrero di Alba e curata da Ester Coen. Dal 29 ottobre 2016 i visitatori, italiani e stranieri, che si sono avvicendati nelle sale sono stati 90.315, raggiungendo nei primi tre mesi di apertura il record assoluto di affluenza per la Fondazione Ferrero.
Molti i numeri che sottolineano il successo dell’esposizione. Sono stati 7 mila i bambini della scuola dell’infanzia e primaria che hanno visitato la mostra e fruito dei laboratori didattici. 7 mila le persone giunte in Fondazione con gruppi e associazioni. 3 mila e 500 gli studenti di scuole medie, istituti superiori e licei. 5 mila i cataloghi, pubblicati da Skira e distribuiti al pubblico.
Oltre al costante impegno garantito dalla presenza generosa e attenta degli Anziani Ferrero che hanno provveduto alla sorveglianza e all’assistenza in mostra, un prezioso contributo è arrivato anche da alcuni dipendenti Ferrero trasferiti per l’occasione dall’Azienda in Fondazione per tutta la durata di FuTurBalla; dagli studenti degli ultimi anni dei Licei Artistico, Classico e Scientifico di Alba, che si sono impegnati a vario titolo, realizzando lavori per decorare gli spazi dei laboratori, offrendo la loro presenza nelle sale nei week end e nei giorni festivi, e con il progetto “Ciceroni in mostra”, che ha previsto la preparazione e la conduzione – da parte degli stessi ragazzi – di visite guidate alle proprie classi e famiglie.
Una grande soddisfazione per la Fondazione Ferrero che, negli oltre diciotto mesi di ricerche e preparativi che hanno preceduto l’apertura al pubblico di FuTurBalla, ha potuto avvalersi dell’imprescindibile presenza e dell’apporto scientifico e organizzativo della curatrice Ester Coen e della collaborazione della Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio del Piemonte e della GAM - Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea di Torino. La Fondazione ha inoltre ricevuto il contributo della Regione Piemonte, della Compagnia di San Paolo e della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, il cui sostegno ha sottolineato l’importanza di questo nuovo impegno culturale.
Il carattere internazionale della rassegna e l’organizzazione degli spazi espositivi hanno determinato un impegno corale del Gruppo Ferrero che, mediante le sue aziende, ha significativamente supportato la Fondazione nell’ottenimento dei prestiti provenienti da noti musei italiani, europei e statunitensi, nella creazione di un software per le prenotazioni on-line, nella promozione e nella comunicazione dell’evento, anche attraverso l’ideazione e le realizzazione di uno spot TV.
Ora la Presidente della Fondazione, signora Maria Franca Ferrero, e il Comitato Scientifico sono al lavoro per definire il tema della prossima mostra con l’obiettivo di tener fede ai presupposti di sempre: esposizioni di qualità, frutto di ricerche che facciano avanzare gli studi e la conoscenza dell’artista o del tema prescelto e, insieme, attenzione alle esigenze del pubblico. Una politica culturale che in pochi anni ha fatto della Fondazione Ferrero uno dei luoghi di riferimento per il pubblico delle mostre.


Il Comunicato Stampa

Il Comunicato Stampa in inglese

Tutte le informazioni sulla mostra

progetti in corso

archivio progetti

2017